0

Trucchi di fotografia per designers

trucchi fotografiaAd ogni designer, durante la propria carriera, sarà richiesto di utilizzare una macchina fotografica. Quindi è fondamentale sapere come utilizzarne una o almeno conoscere i principi e gli elementi basilari della fotografia. Quindi, nel post di oggi, vi presenterò degli utili suggerimenti sulla fotografia, che saranno utili ai graphic designers ma anche a chi di voi è appassionato di fotografia. Per iniziare, vediamo di elencare gli elementi e i principi basilari della fotografia.

ELEMENTI DELLA FOTOGRAFIA: colore, forma, struttura o texture, motivo, linea, ripetizione

PRINCIPI DELLA FOTOGRAFIA: luce, soggetto, messa a fuoco, sfondo, esposizione, composizione.

Vediamo ora di spiegarli uno ad uno….

Elementi della fotografia

Sono 6 gli elementi principali che creano un’immagine e si possono utilizzare e/o combinare per creare una fotografia straordinaria!

1. COLORE

Se siete dubbiosi sui colori, assicuratevi sempre che essi si completino a vicenda. Se non lo fanno, cambiate il “guardaroba”, l’impostazione, ecc … finché non lo faranno. I pittori non scelgono dei colori casuali per i loro dipinti! Allora perché i fotografi dovrebbero consentire a forze esterne di dettare loro la scelta dei colori?

2. FORMA

La forma è la struttura dei soggetti che compongono la foto. Essa darà alla foto una terza dimensione. La forma è costruita tramite l’uso efficace di luci e ombre.

3. STRUTTURA

Le fotografie sono di due dimensioni, il che rende difficile ottenere un buon senso della struttura. Il modo migliore per giocare con questo elemento è quello di utilizzare delle forme forti, la composizione e gli angoli di luce che completino la struttura della scena.

4. MOTIVO

Il motivo è l’uso di elementi ripetuti in una fotografia.

5. LINEA

La linea è il modo in cui una persona guarda una fotografia.

6. RIPETIZIONE

Le ripetizioni sono un altro elemento che permette di fare la differenza in una fotografia. Fotografare degli oggetti duplicati, magari inseriti in un contesto prospettico o con forti differenze cromatiche, è un modo per attirare l’attenzione dell’osservatore.

Principi della fotografia

1. LUCE

La luce è l’aspetto più importante della fotografia! Dopo tutto, l’essenza della tecnica fotografica è il processo di catturare la luce dalla scena per creare un rendering artistico. In un senso molto reale, la fotografia è la pittura con la luce! Molto prima che la fotografia e i flash furono inventati, i pittori classici dipingevano i loro soggetti vicino a grandi finestre al fine di creare la giusta luce per catturare lo stato d’animo che volevano dipingere. Quindi, prestate sempre molta attenzione alla luce e, in caso, apportate le opportune modifiche all’ambiente circostante in modo da essere sicuri di avere il giusto livello di luce. Se non sarà possibile ottenerlo, allora meglio non preoccuparsi neppure di cliccare il pulsante di scatto!

2. SOGGETTO

La luce è importante, ma altrettanto importante è il soggetto. Un soggetto forte è più che un bel modello! L’impostazione, l’abbigliamento, oggetti di scena, accessori, posa e l’espressione del viso sono tutti elementi che “lavorano” insieme per “raccontare” una storia. Toccherà al fotografo assicurarsi che sia effettivamente una storia che valga la pena raccontare.

3. MESSA A FUOCO

La messa a fuoco tratta di quanta profondità di campo si debba mostrare nel ritratto. Quanto volete sfocare lo sfondo o il primo piano degli elementi? Quanta parte del soggetto ha davvero bisogno di una forte attenzione? Con il giusto set di lenti, si può davvero avere molto controllo su questo aspetto e fare così la differenza nelle immagini risultanti! Inoltre, non sottovalutate mai le possibilità per quanto riguarda i punti alternativi di messa a fuoco. In generale, è bene concentrarsi sugli occhi, ma spesso molti si concentrano sulle labbra, mettendo di conseguenza il soggetto primario della foto sfocato!

4. SFONDO

Per gli sfondi, la regola generale è quella di mantenere le cose semplici. E’ possibile fare piacevoli ritratti ambientali, ma sarà molto facile per gli sfondi “scontrarsi” e distrarre così dalla messa a fuoco della vostra immagine. Una cosa a cui prestare attenzione quando si è appena agli inizi sono le fusioni: le immagini di sfondo e di primo piano hanno la tendenza a dare l’impressione di fondersi insieme nella fotografia. Così, ad esempio, state attenti che non ci siano degli alberi sullo sfondo che sembrano stiano crescendo dalla testa del soggetto!!

5. COMPOSIZIONE

Una differenza fondamentale tra uno scatto amatoriale e uno professionale è la composizione. Un grande fotografo considera sempre forme, linee, cornici, angoli, spazio negativo e dove collocare il punto di messa a fuoco nella cornice per ottenere il massimo impatto…..e così via.

6. ESPOSIZIONE

L’esposizione non è solo il fatto di ottenere un’esposizione corretta alla luce per “immortalare” la scena. Nelle scene con contrasto particolarmente elevato, ad esempio, avete delle scelte a disposizione. È possibile ottenere una corretta esposizione per le ombre o l’esposizione “propper” per le zone luminose ma, spesso, anche nessuna delle due! Il che, potrebbe essere una buona cosa. Così, si può scegliere di adottare un approccio high-key ( cioè quelle foto nelle quali i toni chiari siano molto predominanti e che contrastino fortemente con zone di toni moto scuri. La presenza di questi contrasti è “il bello” della fotografia: il bianco infatti risalta e sembra brillare rendendo l’immagine corposa e suggestiva) o un approccio low-key (in questa tipologia di foto sia ha una predominanza di toni scuri, interrotti da rare zone di bianco puro che creano perciò un contrasto molto accentuato. Anche per le foto in Low Key serve un soggetto ideale dove siano predominanti i toni scuri ma che presenti comunque alcune zone di luce).

Tenete a mente che sarà possibile utilizzare il colore, la struttura e l’esposizione per accentuare la forma nelle vostre fotografie.

Conclusioni

Quando è possibile coordinare tutte queste cose e farle lavorare in armonia, si otterranno grandi risultati! Come la musica, anche le arti visive contano sull’armonia (forma, colore, esposizione), il ritmo (struttura), ed elementi della trama per raccontare una storia (impostazione, modello).

E voi? Avete qualche altro consiglio che desiderate condividere?

Condividi suShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Reddit0

Michele D'Ippolito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*