Michele D'Ippolito

One Comment

  1. Ci sono alcuni errori in questo articolo. Ettore è morto nel 1947 all’età di 66 anni, e non fu a causa di un incidente. In un incidente stradale invece morì il figlio Jean nel 1939.
    L’azienda però venne portata avanti dal figlio Roland negli anni ’50 e ’60 con la produzione della Type 101 e Type 252, per poi cedere l’attività e il marchio alla Hispano Suiza.
    Il marchio Bugatti fu acquistato da Romano Artioli non nel 1990 ma nel 1987, e già nel 1988 giravano i primi prototipi.
    Il padre di Ettore Bugatti si chiamava Carlo Bugatti e non fu un gioielliere ma un ebanista, noto in tutto il modo per il design dei suoi mobili.
    Le teorie descritte sul design del logo non trovano alcun fondamento in quanto di certo non rappresenta la forma di un gioiello e i pallini intorno all’ovale non sono perle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*