2

Stampa digitale vs stampa offset – Una guida comparativa

stampa-digitale-offsetQuando arriva il momento di stampare i materiali del vostro business, c’è una domanda che dovete prendere seriamente in considerazione: cioè se stampare i materiali identificativi del vostro brand su una stampante digitale o su una stampante tradizionale (offset). Esistono molte differenze tra i due processi: così, nel post di oggi, ho deciso di chiarire alcune delle principali differenze fra questi due tipi di stampa, con i loro pregi e i loro difetti.

Stampa digitale

  1. Meno costosa: la stampa digitale è un processo di stampa che viene fatto direttamente su carta. Come risultato, ha circa la metà del costo della stampa tradizionale.
  2. Perdita di accuratezza del colore: la stampa digitale è un processo di stampa a quattro colori. I 4 colori…ciano, magenta, giallo e nero vengono stampati in piccoli punti che quando visivamente vengono mescolati tra loro, creano vari colori. Questo, in aggiunta ai diversi set-up e le impostazioni sulle macchine da stampa a stampa, da lotto a lotto e da stampante a stampante, sono in grado di produrre una vasta gamma di risultati cromatici diversi. Non si potrà mai essere certi del risultato che otterrete alla fine del processo.
  3. Perdita della gamma di colori: la stampa in quadricromia presenta delle limitazioni sulla luminosità, la saturazione e la gamma di colori disponibili quando si mescoleranno i colori in questo modo. Ad esempio, per produrre un rosso brillante, arancio, blu e viola, in particolare, la stampa offset sarà la scelta migliore.
  4. Costo del proofing: il proofing è un sistema per produrre colori accurati. Esso può essere costoso, soprattutto se paragonato al costo complessivo del lavoro. Spesso, però, ne vale la pena! Alla fine, si otterrà una stampa molto precisa ed accurata.
  5. Può essere più veloce: dato che un lavoro di pre-configurazione della stampa è necessario, l’esecuzione di un lavoro su un macchina da stampa digitale può essere molto più veloce, a seconda di quanti lavori la stampante abbia “in coda” prima del vostro. Alcune tipografie possono anche svolgere il lavoro in un solo giorno! Ma, di solito, tre giorni rappresentano il tempo standard per effettuare una stampa digitale.
  6. Scelta limitata di carta: le macchine da stampa digitali possono “ospitare” solo un limitato spessore della carta e, molte negozi per la stampa digitale, offrono solo delle carte bianche lisce. Quindi, se lo spessore di un biglietto da visita è importante per voi, allora la stampa digitale non rappresenterà la scelta giusta.
  7. Limitate opzioni di finitura: la stampa a caldo, inchiostri metallici e i servizi di goffratura, di solito, non sono offerti dalle attività che si occupano di stampa digitale. Alcune stampanti digitali, inoltre, non offrono servizi di piegatura, fustellatura o speciali.
  8. Scelta limitata di dimensioni, stili, materiali e formati: le stampanti digitali offrono un preciso “menu” per i prodotti di stampa. Se si desidera creare materiali di marketing innovativi, come brochure, biglietti da visita particolari, la stampa digitale non sarà la scelta più appropriata per il vostro progetto. I grandi formati non sono disponibili: la dimensione più grande su carta che possono ospitare è “11 x 17”.

Stampa offset

  1. Più costosa: la differenza di costo è dovuta principalmente ai costi di installazione. Per la stampa offset, le pellicole e le piastre devono essere prodotte e, quindi, sono degli elementi aggiuntivi che si aggiungono al costo complessivo del lavoro. Altro tempo deve essere dedicato alla creazione e all’allineamento della stampa, così come il lavaggio della stampante. Alcuni lavori potrebbero costare circa il doppio del costo della stampa digitale!
  2. Eccellente accuratezza del colore: il Pantone Matching System (PMS) offre una grande precisione del colore. I colori Pantone sono pre-impostati e mescolati in modo molto preciso. Inoltre sarà possibile consultare dei libri sulle sfumature di colore per vedere esattamente come sarà esattamente il colore finale con largo anticipo. E’ un pò come andare al negozio di vernici e chiedere i colori di cui avrete bisogno per dipingere la vostra casa: saprete già il risultato che otterrete! Quindi, se la precisione del colore è importante per voi, allora la stampa tradizionale potrebbe essere la scelta migliore.
  3. Colori più brillanti: poiché i colori Pantone sono mescolati con inchiostri, possono essere creati per essere molto più brillanti ed intensi. Quindi, se i colori vivaci sono importanti per l’immagine del vostro marchio, la stampa offset è quella che fa per voi.
  4. Costo del proofing: per la stampa a quattro colori, le prove colore spesso non risultano troppo costose rispetto al costo complessivo del lavoro. Tuttavia, ciò può rivelarsi impreciso, a seconda del tipo di stampa su cui il lavoro finale verrà stampato. Tuttavia, i campioni dei colori sono disponibili nei libri Pantone. E stampe laser economiche o stampe a getto d’inchiostro possono essere create per visualizzare la posizione degli elementi della pagina. Con un pò di fantasia, si può visualizzare come sarà il lavoro finale.
  5. Può richiedere più tempo: ci sono diversi passaggi aggiuntivi coinvolti nella stampa offset. Pellicole e lastre devono essere create ad hoc, la stampante deve essere configurata, bisogna eseguire il lavoro e poi c’è il tempo necessario all’asciugatura. Poi il taglio, la piegatura ecc.
  6. Tipi di carta: si può scegliere da un intero arcobaleno di colori! Dal rosso fuoco al blu intenso, dal giallo girasole al nero come la pece. C’è anche una vasta gamma di spessori e materiali tra cui scegliere, tra cui carte speciali (carta pergamena e metallica). Se si pensa di utilizzare la carta o un materiale non tradizionale, la stampa offset sarà la scelta migliore.
  7. Le linee sottili sono disponibili: il risultato di ciò è che anche sotto stretto controllo, il colore sarà liscio e senza soluzione di continuità. Essao apparirà anche più brillante ed intenso.
  8. Ampia gamma di tecniche di finitura: esistono molte opzioni di finitura disponibili per la stampa offset. Gli inchiostri metallici possono essere eseguiti a mezzo stampa con la stessa facilità di un inchiostro non metallico. Goffratura, fustellatura e lamina possono essere fatte nelle tipografie tradizionali. Con questa stampa, possono essere creati materiali unici e ben distinguibili.
  9. Formati innovativi, forme e dimensioni diverse sono possibili: le macchine da stampa tradizionale sono in grado di ospitare una vasta gamma di formati cartacei che possono sfociare in progetti innovativi e creativi. Ciò è dovuto in gran parte ad una vasta gamma di opzioni personalizzabili, in cui sarà possibile specificare le dimensioni speciali del lavoro e le tecniche di finitura.
Condividi suShare on Facebook4Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Reddit0

Michele D'Ippolito

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*