0

Come Capire Se Una Foto è Stata Ritoccata Con Photoshop

Prima di procedere, ci tengo a puntualizzare una cosa: questo non è un articolo adatto per i vari funzionari doganali, forze dell’ordine e d’immigrazione per scoprire se le foto dei passaporti sono state modificate! Il mio scopo principale è quello di sensibilizzarvi sull’argomento, in quanto esistono usi più comuni per la falsificazione e il ritocco delle fotografie che vengono utilizzate ogni giorno per influenzare la società in tutto il mondo!

Tourist_guy

La foto sopra è uno degli esempi più famosi di manipolazione fotografica per influenzare il pensiero delle persone. L’immagine originale, scattata nel 1997, ritrae un turista in cima ad una delle Torri Gemelle di New York……ma fu manipolata per apparire come se fosse stata scattata in tempo reale agli attacchi terroristici dell’11 Settembre 2001!

Quindi Photoshop è uno strumento creativo o un mezzo utile per taroccare fotografie? Molti non se ne rendono conto, ma ogni giorno vediamo foto ritoccate nei cartelloni pubblicitari, pagine di riviste e televisione. Purtroppo, quelle ben fatte, sono davvero difficili da individuare! Ma se si guarda attentamente, si sarà in grado di imparare a distinguere una foto taroccata da una genuina. Oggi impareremo come fare.

Capire La Differenza

Quando si sta cercando di capire se un’immagine è vera o falsa, la prima cosa da fare è osservare attentamente il posizionamento degli oggetti nella foto. Il più grande difetto di un tarocco sta nella mancanza di ombre e riflessi. Soprattutto nelle fotografie all’aperto, quando si ha la posizione del sole come linea guida. È anche possibile verificare la presenza di caratteristiche diverse su fotografie di persone in cui le parti del corpo possono essere state ingrandite o ridotte nelle dimensioni. Un’altra cosa a cui pensare è che la modifica delle immagini avviene a livello digitale e comporta quindi la manipolazione di singoli pixel. Se siete in dubbio circa la veridicità di una foto, è possibile usare dei programmi (come l’ottimo  JPEGsnoop) che analizzeranno la foto e vi diranno se qualcuno dei pixel sia stato spostato, trasformato o modificato in alcun modo. Questo è noto come tecnologia digitale forense e, mentre potrebbe non essere conveniente per l’utente medio, può essere molto utile nel caso di reati che coinvolgono la falsificazione. Normalmente, però, si avrà a che fare con fotografie di celebrità o di nostri amici che sono stati alterate per fare in modo che “facciano notizia” e divertano lo spettatore! Nel caso delle celebrità, uno degli indizi più evidenti di alterazione sono i denti molto bianchi, gli occhi che sembrano brillare e la pelle senza nessuna macchia! Ciò viene fatto semplicemente per renderle più attraenti ed appetibili per il pubblico. Ma non sono solo le fotografie di esseri umani ad essere taroccate. Tuttavia, imparare ad individuare una foto falsa che abbia come soggetto la natura o degli edifici potrebbe essere un pò più impegnativo, ma la cosa migliore è cercare di individuare differenze di luce tra gli oggetti e il modo in cui essi vengono “miscelati”. Programmi come Photoshop prendono strati di ogni foto e li fondono insieme per creare una nuova immagine. Purtroppo, anche giornali o telegiornali sono colpevoli di usare la manipolazione delle immagini digitali al fine di sottolineare alcuni aspetti di una notizia e sminuirne degli altri! Quando l’immagine originale non è abbastanza eccitante, i designers possono aggiungere elementi in più per farla sembrare più grande, migliore e più appetibile. Ad esempio, il National Geographic spostò due piramidi più vicine tra loro affinché la foto apparisse migliore. Ma anche il Daily Mirror tempo fa falsificò digitalmente alcune fotografie di soldati inglesi che torturavano dei prigionieri iracheni!

Comunque, il criterio migliore e più soggettivo resta sempre quello dell’analisi visuale. Cercate di notare inconsistenze nell’illuminazione: una zona più brillante dell’altra è un chiaro indizio di tarocco! Ma anche la mancanza di varietà rappresenta un chiaro segnale di alterazione. Studiate poi le anomalie anatomiche e noterete sicuramente delle incongruenze nelle proporzioni o nei toni della pelle. Inoltre, un’area eccessivamente pulita e perfetta indica che la foto è stata ritoccata. La verità, purtroppo, è che in un era digitale come la nostra le immagini sono la più potente fonte di informazione che abbiamo a disposizione!

Condividi suShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Reddit0

Michele D'Ippolito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*