0

I 9 Più Grandi Miti Su WordPress

Ad oggi, sono migliaia gli sviluppatori in tutto il mondo che lavorano quotidianamente per rendere migliore WordPress e portarlo nel nuovo futuro del web. Quindi è per me un pò frustrante quando leggo o sento dire che WordPress “serve solo per il blogging”. Infatti, ancora oggi esistono numerosi falsi miti che accompagnano la famosa piattaforma ed oggi vorrei svelarvi quelli più comuni.

logo wordpress

1. WordPress E’ Solo Per Il Blogging

WordPress è ancora oggi conosciuta come la piattaforma numero uno per il blogging , ovvero come un software web con cui è possibile creare e gestire un blog. Ma non è del tutto vero! La responsabilità maggiore di questo falso mito è proprio imputabile WordPress in quanto, tecnicamente, è un problema di marketing! Ma la cosa principale da capire è che il potere WordPress è pressoché illimitato! Il motivo è perché WordPress è molto “estensibile”. Anche prima di WordPress 2.9 e 3.0 (che ha portato dei miglioramenti tali da far diventare WordPress un vero e proprio CMS), gli sviluppatori web creavano dei siti, directory, e-commerce ecc. decisamente complessi! In sostanza , tutto quello che dovete sapere è che WordPress è veloce , affidabile, sicuro e potente, e non c’è ragione che non possa fare più di quello che pensiate.

2. WordPress Non E’ Adatto Alle Grandi Organizzazioni

Oggi WordPress è così cresciuto ed ha così tanti strumenti che viene usato anche da siti web appartenenti ad enti ed aziende famose. Date un’occhiata alla WordPress VIP per avere una lista di alcune delle più grandi aziende del mondo che utilizzano WordPress quotidianamente. Un’altra area in cui c’è stata una crescita enorme nell’uso di WordPress è la scuola e l’università. Questo è un dato interessante, in quanto i siti web dedicati alla formazione vengono solitamente progettati con funzionalità complesse perché hanno la necessità di gestire e organizzare una grande quantità di contenuti integrati.

3. WordPress Non Fornisce Supporto

WordPress è una piattaforma open source, perché dovrebbe fornire un supporto gratuito? Beh….questo non è del tutto esatto! Non importa se siete un utente o uno sviluppatore, esiste sempre un modo per ottenere delle risposte alle vostre domande. Il forum presente sul sito WordPress.org è incredibile e molto completo, ma uno dei modi migliori per ottenere supporto è dalle email lists. Ci sono hackers, plugin e altre “liste di posta elettronica” a cui è possibile iscriversi per ottenere supporto. Di solito, si ottengono risposte a problemi piuttosto complessi in pochi minuti! Questo è anche un ottimo modo per condividere le vostre conoscenze ed esperienze.

4. Le Installazioni Multiple Di WordPress Sono Difficili Da Gestire

Se avete WordPress installato su molti siti, potrebbe essere davvero difficile e frustrante gestire tutti gli aggiornamenti di plugin, temi e update di WordPress. Niente paura, esistono due soluzioni: uno è installare WordPress Multisite, una modalità che permette di  amministrare più siti in una sola installazione. E’ molto comodo per chi gestisce un network di siti, ed inoltre utilizza un solo database. Ciò consente di gestire e ospitare tutti i vostri siti web WordPress in un unico luogo. Ma esiste anche un altro ottimo plugin chiamato ManageWP, che tiene traccia di tutte le installazioni di WordPress ed esegue tutte le operazioni di manutenzione con un click.

5. WordPress Non E’ Adatto Per Siti E-Commerce

Capisco perfettamente l’esitazione di molti ad utilizzare WordPress per siti di “e-commerce”. WordPress non è stato certo progettato per gestire prodotti e negozi online. Se fossimo ancora nel 2010, probabilmente vi suggerirei di non utilizzare WordPress per un negozio online, a meno che non si vendano prodotti o biglietti per un evento. Ma oggi, ci sono innumerevoli plugin e strutture che trasformano WordPress in una soluzione e-commerce affidabile e facile da usare. Date un’occhiata a Jigoshop o WP e-Commerce e penso che rimarrete piacevolmente sorpresi!

6. WordPress Non Può Essere Reattivo

Sento e leggo spesso che WordPress non sia in grado di supportare funzionalità web avanzate. Tuttavia, è il tema utilizzato che renderà reattivo il vostro sito. Ad esempio, il sito Themify.me fa un grande lavoro di sviluppo per temi WordPress reattivi e ce ne sono a centinaia! Ma esistono anche altri plugin che possono rendere il vostro sito WordPress più reattivo.

7. I Plugins Di WordPress Sono Ingannevoli!

Ad essere sinceri, questo mito non è del tutto falso: ha un fondo di verità. Ad ogni modo, dovete sempre esitare prima di mettere il codice di qualcun altro nel vostro sistema. Il fatto è che non tutti i plugins di WordPress sono creati in modo uguale. Ci sono bugs, codici obsoleti e vari altri problemi. Sta a voi assicurarvi che ciò che si sta utilizzando sia ben fatto, supportato e molto apprezzato dalla comunità. Quando siete in WordPress Plugin Repository, assicuratevi che i plugin che avete intenzione di installare abbiano una buona quantità di immagini (screenshots), siano stati recentemente aggiornati, supportano la versione di WordPress che avete e, infine, che il codice non sia “danneggiato” . E’ sempre possibile trovare su Google delle recensioni dei vari plugins.

8. WordPress Non E’ Sicuro

“Sicuro” è un termine relativo e nessun sistema è perfetto. E’ questo il punto! Se siete un hacker e avete intenzione di trascorrere il vostro tempo ad imparare le vulnerabilità del CMS? E’ semplice! Ma questo non significa che WordPress sia meno sicuro, ha solo più probabilità di venir attaccato. Per la mia esperienza, i siti che hanno maggiori possibilità di essere attaccati sono quelli dotati di una password non efficace! WordPress potrebbe essere anche il più sicuro CMS sul pianeta, ma se le credenziali di accesso al vostro sito sono “admin” e il vostro nome come password, allora le probabilità che sia violato sono altissime! Se invece create delle password difficili e mantenete WordPress aggiornato, avrete meno probabilità che il vostro sito sarà “perforato” dagli hacker!  Altre utili risorse per proteggere il vostro sito WordPress sono:

9. WordPress Non Ha Bisogno Del Nostro Supporto

Un altro mito comune è quello che non sia necessario contribuire direttamente a rendere migliore WordPress. In realtà, esistono tanti modi per dare un importante contributo allo sviluppo della piattaforma. Si possono fare donazioni al vostro plugin preferito, aiutare gli sviluppatori a scrivere il codice, scrivere commenti su un plugin, realizzare dei temi e plugins e molto altro. Più contributi daremo, migliore WordPress diventerà.

Condividi suShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Reddit0

Michele D'Ippolito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*