0

4 Trucchi Per Velocizzare Il Vostro Sito Web

Per ogni webmaster, avere un sito lento può essere molto frustrante! Questo perché le prestazioni di un sito web sono molto importanti quando si tratta di convertire il traffico in clienti paganti. Se la vostra pagina non si caricherà in pochi secondi, le probabilità che il visitatore abbandonerà il sito sono molto alte. Questo discorso, ovviamente, vale sia per i siti visualizzati su pc che sui dispositivi mobili. La corretta attuazione del cosiddetto “responsive design” giocherà quindi un ruolo chiave nella fidelizzazione del visitatore. A questo proposito, la società KISSmetrics ha recentemente pubblicato una infografica sul tempo di caricamento dei siti web e di come essa influenza i guadagni che generano. E’ stato rilevato che un ritardo di 1 secondo nel tempo di caricamento di un sito “e-commerce” può far perdere $ 100.000 al giorno! Esistono molti fattori che contribuiscono in maniera determinante al lento caricamento di un sito, uno fra tutti la mancata compressione delle immagini e dei file presenti all’interno. Vediamo ora alcuni piccoli suggerimenti che vi aiuteranno nella gestione ottimale del vostro sito ed a migliorare le prestazioni complessive.

sito web

1. Performance e Ottimizzazione

Impostate il vostro sito web in modo che vi sia un limite alla velocità o alla dimensione complessiva. Agire sulla dimensione consentirà di ottenere una velocità di caricamento più veloce e vi darà buffer da implementare eventualmente con nuovi elementi all’interno del sito. Quindi, cercate prima di ottimizzare gli elementi esistenti prima di implementare qualcosa di nuovo o rimuoverli nel caso vogliate dare spazio a qualche nuova funzione.

2. Compressione delle Immagini

Uno dei maggiori problemi di caricamento di un sito web sono le smisurate dimensioni delle immagini caricate. Tutti vogliono che esse siano ad alta definizione, ma maggiore sarà risoluzione maggiore sarà la dimensione! Quindi, sarà importante non ingolfare il vostro sito con file di grandi dimensioni. Esistono diversi modi per gestire questo problema: uno fra questi è usare il programma Adaptive Images. Questo software rileva la dimensione dello schermo ed automaticamente ridimensionerà l’immagine caricata, ma è possibile anche personalizzare le impostazioni di default affinché agiscano sulla qualità delle immagini visualizzate. Alcuni providers comprimono già automaticamente le immagini, ma non tutti. Quindi, fate attenzione.

3. Dimensioni File CSS/JS

La maggior parte delle volte, i file CSS/JS sono formattati in un modo da rendere più facile la leggibilità di un sito, ma questo procedimento spesso non è necessario. Per ovviare a questo inconveniente, esistono alcuni strumenti come JScompress e MinifyCSS che comprimono i file CSS/JS permettendo di velocizzare il vostro sito.

4. Hosting

La qualità del server che ospita il vostro sito web svolge un ruolo importante anche nelle sue prestazioni. La scelta, però, dipenderà dal budget a disposizione. Il costo dell’hosting può variare da pochi a un centinaio di Euro al mese, dipende se siete alla ricerca di servizi cloud o server dedicati completamente gestiti. Una buon modo per capire quale servizio hosting sia più adatto a voi è quello di guardare le prestazioni dei vostri concorrenti di “nicchia” per vedere quali sono meglio ottimizzati e indicizzati. Per far questo, vi consiglio di utilizzare Whoishostingthis.com, che vi mostrerà non solo il provider di hosting che sta utilizzando un sito web ma anche le sue recensioni fra gli utenti. Tenete anche presente che Google utilizza la velocità di caricamento della pagina come un fattore chiave per il page ranking.

Michele D'Ippolito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*